Si sceglie il sesso a cui si è interessati – uomini o donne – si imposta un raggio di distanza entro cui effettuare la ricerca e la fascia di età.Tinder mostra gli utenti potenzialmente più compatibili, a seconda delle affinità riscontrate sulla base degli interessi di Facebook.

Per orientamento sessuale intendo, ad esempio: eterosessuali, omosessuali (lesbiche e gay), bisex, queer, fluidi, etero e omo flessibili ecc…

Per identità di genere intendo: donna, uomo, transessuale, agender, gender fluid, solo per citarne alcuni.

Del resto, il contesto è perfettamente eloquente: se ti iscrivi a Her, sei una donna e cerchi per forza donne.

Poi, sta a te decidere se esplicitare i motivi o no.

Ogni giorno alle h 12.00 l’app suggerisce un solo profilo: prendere o lasciare. Per far capire all’app che tipo di partner ti piace, hai la possibilità di navigare i profili compatibili con il tuo, come su Tinder.

Non è detto che il match sia corrisposto: entrambi gli utenti devono pigiare il tasto cuore. Questo fa aumentare la chance di match: oltre al profilo del giorno consigliato dall’app, potrebbero arrivare altre opportunità.Questa sezione è molto ma molto accurata: si possono impostare livelli più o meno selettivi per cercare appuntamenti tra gli uomini nei paraggi.Qui è possibile indicare l’età, il tipo di incontro che si cerca (appuntamento, amicizia, relazione, networking, incontro immediato…) e la tribù di appartenenza, chiamata Tribe.Molto accurata la sezione delle impostazioni del proprio profilo: è possibile indicare con precisione i dettagli di ciascun utente, se si è una coppia.Nick, età, genere, orientamento sessuale, interessi e desideri.Sta all’oggetto del tuo interesse decidere se confermare o no il match.